Airola (bn)

Airola (bn)

Cittadina immersa nel verde della valle caudina, accoglie i seguenti complessi residenziali progettati e realizzati per consentire un diretto rapporto con la natura.

"PARCO LE MUSE"

Il complesso residenziale denominato "LE MUSE" sorge nel Comune di Airola, (BN), in località Fossa Rena, posizione ottimale in rapporto al centro cittadino e alla rete viaria di principale importanza, (dista circa 500 metri dalla storica Chiesa dell'Annunziata): è ubicato in prossimità del nuovo svincolo Fondo Valle-Isclero dell'asse stradale Caianello-Pianodardine, e dista solo 2 km dalla Strada Statale Appia che collega l'intera Valle Caudina con il capoluogo di Provincia, con la città di Caserta e l'Autostrada A1. La comunicazione su rete ferrata è garantita dalla vicinanza alla stazione ferroviaria Arpaia-Airola posta sull'asse Napoli-Benevento via Valle Caudina. Esso è stato concepito con l'impegno di creare, sull'area a disposizione, nove unità immobiliari, con disegno progettuale diverso, distribuite su tre piani di cui uno interrato. Gli edifici si organizzano secondo una logica razionale rispondendo a un ordine preciso nel quale gli spazi aperti e l'edificato definiscono una serie di aree pubbliche e private immediatamente fruibili. Un'idea di piccolo quartiere che vuole vivere in perfetta simbiosi con il paesaggio. Ogni unità immobiliare si relaziona con uno spazio aperto giardino di uso esclusivo, laddove la qualità edilizia è data prima di tutto dalla qualità ambientale. Passeggiare nel complesso urbanistico vuol dire muoversi nel paesaggio. I garage sono inseriti negli interrati e direttamente accessibili dall'anello stradale esterno costituito dalla strada comunale e dalla strada privata. I volumi edilizi si distribuiscono attorno ad una rete di spazi aperti. Questi spazi, pubblici e privati, definiti dal Piano Urbanistico Attuativo, contribuiscono all'inserimento del complesso nel contesto ambientale determinando con esso un rapporto rispettoso tra naturale ed artificiale. Viene così a disegnarsi un ambiente costruito che, per forma e materiali, non determina interruzioni con il paesaggio circostante. La stessa articolazione si ha con gli spazi interni che sono finalizzati alla valorizzazione del "visivo" con l'intorno in un continuo scambio tra interno ed esterno. Il progetto è stato redatto con uno schema tecnologico-impiantistico che segue l'impostazione tipologica degli ambienti, al fine di ottenere il massimo rendimento di accessibilità per la manutenzione degli impianti ed altresì tenendo conto dei bisogni della qualità della vita, di abbassamento dei tassi d'inquinamento, di risparmio energetico e di sviluppo sostenibile.Tutto l'intervento è stato realizzato con il sistema "qualità totale", al fine di garantire i più elevati standard qualitativi:- Classificazione energetica di ogni edificio - Impianti e materiali di ultima generazione.

"PARCO AURORA"

Il complesso residenziale denominato "Parco Aurora" sorge nel Comune di Airola (BN) su un lotto di terreno sito alla via Lavatoio, posizione ottimale in rapporto al centro cittadino e alla rete viaria di principale importanza (dista circa 800 metri dalla storica Chiesa dell'Annunziata): è ubicato a qualche chilometro di distanza del nuovo svincolo Fondo Valle-Isclero dell'asse stradale Caianello-Pianodardine, e dista solo 2 km dalla Strada Statale Appia che collega l'intera Valle Caudina con il capoluogo di Provincia, con la città di Caserta e l'Autostrada A1. La comunicazione su rete ferrata è garantita dalla vicinanza alla stazione ferroviaria Arpaia-Airola posta sull'asse Napoli-Benevento via Valle Caudina. Esso è stato concepito come un complesso architettonico capace di poter emergere dal panorama edilizio dell'area circostante costellata di edifici per civile abitazione di modesta rilevanza architettonica. Per realizzare questi interni, non potendo operare molto sull'articolazione dei volumi vincolati dal disegno del lotto, è stata posta maggiore attenzione all'equilibrio degli stessi con una definizione dei pieni e dei vuoti sulla scelta dei materiali, sull'accostamento delle superfici e dei colori. Il complesso edilizio, si presenta con fronte principale unitario anche se composto da quattro edifici staticamente indipendenti posti in "linea" e eltimetricamente sfalsati tra loro nel rispetto dell'orografia del terreno senza operare sbancamenti distruttivi. Le facciate presentano un'articolazione volumetrica con un deciso sviluppo orizzontale interrotto dai volumi delle scale, su di esse sono definite superfici chiare e leggere segnate dalle aperture finestrate e dall'orizzontalità dei piani dei balconi curvilinei e con parapetti in parte trasparenti. Dal punto di vista distributivo, l'edificio è costituito da n.30 appartamenti ripartiti su tre livelli serviti da quattro corpi scala e ascensori. Il blocco prospiciente via Lavatoio presenta due locali commerciali. Gli alloggi al piano terra sono tutti dotati di giardino sul lato d'ingresso principale e ampia terrazza sul lato posteriore e in alcuni casi di un accesso indipendente. Quelli ai piani superiori sono invece dotati di ampie terrazze a sbalzo che si sviluppano per una profondità che va dai mt 1.30 ai mt 2.20 circa. Il manufatto è caratterizzato inoltre da un livello interrato, due rampe di accesso carrabile portano ai garage. Lo spazio del lotto non occupato dallo sviluppo dell'edificio dai gradini di pertinenza e dalle rampe di accesso agli interrati, è destinato a verde condominiale e parcheggi. Un percorso veicolare, permette di guadagnare la quota degli accessi agli edifici, una serie di altri percorsi partono da quello principale diventando accesso indipendente per alcuni degli alloggi del piano terra e per le scale. Il progetto è stato redatto tenendo conto dei bisogni della qualità della vita, di abbassamento dei tassi d'inquinamento, di risparmio energetico e di sviluppo sostenibile il tutto con il sistema "qualità totale", al fine di garantire i più elevati standard qualitativi di Classificazione energetica di ogni edificio e di Impianti e materiali di ultima generazione.